Moschino

Valentina Nuzzi
25 settembre 2015

Le modelle non sono mai state così allegre come sulla passerella di Moschino. Dopo aver introdotto nel guardaroba delle più fashioniste capi ispirati a McDonalds, a Barbie, a Spongebob e ai Teddy Bears con i quali giocavamo da bambine, per la prossima primavera-estate Jeremy Scott si diverte a giocare con i codici della strada. In un setting più simile a quello di un car wash (con tanto di spatole pulenti in funzione) il designer americano ha presentato un’altra collezione ad alto tasso di ironia. Le ragazze Moschino indossano capi catarifrangenti: giallo ed arancio fluo dominano la passerella insieme ad accessori altrettanto colorati ispirati all’aspetto dei segnali stradali. Da “Caution, wet!” a “STOP” che diventa “SHOP”, Jeremy Scott è riuscito a rendere glamour anche il linguaggio sterile della segnaletica stradale. Sul finale scorgiamo anche qualche referenza al mondo dei cartoons: abiti voluminosi dai colori pastello ricordano quelli delle principesse Disney, mentre le iconiche Super Chicche si impossessano di un costume da bagno intero e di un audace completo crop top più pantalone. Jeremy, sei inarrestabile!

  • moschino1
  • moschino2
  • moschino3
  • moschino4
  • moschino5
  • moschino6
  • moschino7
  • moschino8
  • moschino9
  • moschino10