Moschino

staff
17 gennaio 2011


Il motto, mai andato fuori moda, della collezione uomo per l’autunno-inverno 2011/2012 di Moschino, è “mens sana in corpore sano”: ovviamente questo modo di dire senza tempo non lascia dubbi, la collezione è all’insegna dello sport.
L’ispirazione proviene dalla partnership con l’Aironi Rugby, iniziata l’anno passato, quando Moschino aveva ridisegnato la divisa ufficiale della squadra.
Vengono quindi trasferiti elementi tipici del rugby sui capi, in particolare giacche e piumini.
La doppia banda per il cappotto in jersey, camicie e pantaloni.
La piccola costa rigata è una finitura per colli e tasche di giacche in nylon imbottite e blazer in lana lavata.
E la celebre “rugby shirt” a righe larghe orizzontali si veste e si traveste, trasformandosi in un piumino reversibile.
L’originale stampa che rappresenta tifosi accalcati allo stadio durante una partita, è improntata su nylon e flanella, che molto ricordano il tweed inglese, patria naturale del rugby.
I particolari di sneakers e palloni sportivi si riproducono sulle giacche in pelle, maglie, jeans.
E un immancabile classico di Moschino, le micro stampe all-over si trovano e ritrovano su tutta la camiceria, con mini-sneakers, scarpe classiche, papillon, e gli eterni piccoli cuori incrociati.
Questo mix sportivo sorprende i capi classici con dettagli insospettati, come quelli del chiodo delle giacche doppio petto, dei blazer, dei cappotti e delle felpe da jogging.
I colori predominanti sono il blu e il “grain poudre”.
Per il party “after match” naturalmente smoking, con collo a scialle in velluto liscio blu royale e abito con sottile piping.
Gli accessori, immancabili per ogni vero sportivo, e non solo, sono le sneakers in vernice a doppie righe, con le intraprendenti stringhe in nylon fluo, e gli anfibi in crosta o vitello cerato.
Dicono che l’abito non fa il monaco, però certamente vestito Moschino possiamo credere ogni uomo almeno un po’ sportivo.

Laura Somaini