MSGM

Mirco Andrea Zerini
25 settembre 2016

Energia pura e un’attitudine a metà tra lo street e l’underground fanno da sfondo alla sfilata di MSGM per la prossima primavera-estate.

Massimo Giorgetti – creative director del brand – ha presentato una collezione che scatena la femminilità e libera il romanticismo, per una donna che sa farsi apprezzare e notare e che ama mixare stile sporty e capi classici.

È così che sul catwalk dominano le rouches, gli abiti impero, le gonne in tulle e i top a più strati che contrastano perfettamente con i pantaloni da ciclista e i sandali in neoprene con inserto air sul retro della suola e con i dettagli per chi ha lo sport dentro: cromie fluo e squillanti, tessuti tecnici, coulisse per bomber e parka e un incedere deciso, perfetti per il rientro da una sessione di jogging.

La palette – come da copione – è estremamente variegata e ai classici bianco e nero alterna tonalità vive come il lime, pennellate fluo di cobalto, l’arancione e il giallo limone che contribuiscono a rendere tutto ancora più brillante.

Le stampe iconiche non mancano ma sono drasticamente ridotte: ciliegie rosse compaiono sulle gonne e fiori colorati su fondo black appaiono qua e là in un mix and match che sembra proprio essere una delle tendenze forti della prossima stagione.

Sarà la location o forse la soundtrack, ma l’ottimista collezione sembra porsi in perfetta continuità con quella presentata la scorsa stagione. Massimo Giorgetti dimostra di avere ben in mente l’identikit della sua donna ideale e sfodera tutte le sue armi per conquistarla, ancora una volta.

  • 10
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09