MSGM

Mirco Andrea Zerini
16 gennaio 2017

Casual e urbana: è così che potremmo definire la collezione autunno-inverno 2017/2018 di MSGM, ricca di influenze che provengono dallo streetwear ma con quella dose di stile e originalità che da sempre contraddistinguono il brand.

Massimo Giorgetti ha portato in passerella un uomo sportivo e amante della praticità dei capi che giornalmente indossa: i piumini in nylon e in lana dominano la scena e si caratterizzano per trapuntature a rombo, orizzontali o verticali, così come i capispalla – cappotti monopetto, montgomery e bomber – che, alle proposte più tradizionali, alternano modelli a righe con collo in montone, check pattern o bande colorate a contrasto.

Uno stile rilassato e informale, sottolineato dalla vestibilità morbida dei pantaloni, classici in lana o in denim, e dall’informalità delle felpe logo – un grande classico per MSGM – girocollo o con cappuccio.

All’apice del climax, ecco spuntare la capsule collection realizzata in collaborazione con Diadora che si compone di tute, felpe e pantaloni trapuntati. A conferma di una delle tendenze più in voga delle ultime stagioni: quella delle co-lab i marchi di sportswear.

Gli accessori sono pochi ma ben calibrati: foulard e cappellini con visiera o fasce con maxi logo rubate dalla borsa della palestra e abbinate ai look in maniera apparentemente casuale, mentre ai piedi spuntano sneakers e mocassini college in pelle spazzolata arricchiti di frange e nappine.