Mugler

Alberto Corrado
3 ottobre 2015

La collezione primavera-estate 2016 Mugler è una lezione magistrale di stile: particolare e senza eccessi, lineare e minimale nella sua eleganza contemporanea.

Ed è proprio l‘eleganza la cifra stilistica più evidente di questi capi: eleganza data dal taglio dei tessuti e dalla loro qualità, senza bisogno di esagerazioni e di volumi particolari, ma di linee semplici e morbide.

I completi hanno un rigore da uniforme, ma lasciano scoperte le spalle, le mini sono percorse da pieghe, i mini dress in pelle hanno maxi tasche “utilitarian”. E poi lunghi abiti con spacchi profondi, maxi giacche fermate da cinture e abitini brevi che rivelano la sensualità del corpo grazie a tagli sapienti.

Reinventare il cut out non è certo semplice e soprattutto renderlo attuale: eppure Mugler ci riesce molto bene con questi tagli morbidi e sinuosi, questi vuoti armoniosi e gli scolli sensuali.

Anche gli accessori sono semplici ed eleganti, in perfetto concerto con gli abiti ai quali sono abbinati: creepers con platform e sandali alti; borse geometriche con dettagli in metallo che valorizzano i capi e li fanno splendere.

  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016
  • Mugler RTW Spring 2016