N°21

Mirco Andrea Zerini
19 giugno 2017

Si respira aria di vacanze e di assoluto relax sulla passerella firmata N°21 per la prossima primavera-estate, che da subito trasmette una ventata di energia positiva e ottimismo.

La scritta “nonchalance” che fa capolino su una felpa diventa immediatamente il mantra della collezione, imponendosi come un invito a vivere la stagione estiva con leggerezza.

I trench si indossando con i bermuda, i completi sartoriali in fresco di lana declinati in tonalità pastello sono abbinati a calze in spugna e sneakers ipersportive, i pull oversize si sposano perfettamente con pantaloni dai volumi ampi e comodi come quelli di un pijama.

Lo sperimentalismo che da sempre contraddistingue Alessandro Dell’Acqua e la sua passione per i dettagli si riscontrano su giacche e trench in vinile colorato, nei completi con macro check o fantasie floreali, su polo shirts e bermuda che ritraggono tipiche scene estive, con i soggetti intenti nella migliore delle attività possibili: prendere il sole in riva al mare o divertirsi facendo surf, proprio come il giovane Matt Dillon fotografato da Bruce Weber.

La palette è scarna: dominano il beige terroso e il blu jeans, vivacizzati qua e là dall’azzurro e dal giallo o dalle righe orizzontali multicolor, che spezzano l’apparente monotonia di pull girocollo in tinta unita e gilet in maglia.

Ai piedi principalmente sneakers e una gamma infinita di calzini colorati, proprio come quelli con logo che hanno invaso i social networks, facendo letteralmente impazzire i fashion addicted più incalliti.

Una collezione che racconta la voglia di ognuno di evadere, sentirsi libero e pienamente realizzato.