Nina Ricci

Alberto Corrado
27 febbraio 2014

01

Peter Copping, designer al comando di Nina Ricci, ha creato una collezione immaginando Dominique de Menil – filantropa e collezionista d’arte del secolo scorso – all’interno della sua villa. Una giornata qualunque nella vita di una donna agiata, circondata costantemente da bellezza e comfort.
Il risultato è una serie di vesti rilassate, come il cappotto aperto in morbido cashmere indossato sopra un abito corto con stampa pitone, oppure, sempre in cashmere, i pantaloni da pigiama, maglie e gonne effetto lingerie, motivi presi in prestito all’Art Nouveau che decorano e impreziosiscono abiti sontuosi. Buona l’idea di puntare sulla stampa floreale, un motivo ormai troppo abusato in estate ma che in inverno non guasta, magari inserito come motivo all over su una delle strepitose jumpsuit viste in passerella.
In un’escalation di ricercatezza, prende forma la narrazione che descrive l’opulenza tenuta a freno da un certo grado di signorilità.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9