Nina Ricci

Lucrezia Brunello
26 settembre 2014

Peter Copping per Nina Ricci rispolvera il passato della Maison e propone una collezione attuale dalla femminilità sottile ed elegante. Tutto comincia alla fine degli anni Quaranta quando il figlio di Nina Ricci, Robert, mette in scena una mostra per rilanciare il marchio ed è un successo. Cinquant’anni dopo sulla passerella parigina si respira quella stessa raffinatezza. Trench, gonne longuette e abiti che non superano le ginocchia stretti in vita da cinture in pelle. Tessuti leggeri e preziosi come duchesse di seta, chiffon e crêpe de chine. A dare un tono ancora più vintage i gioielli creati da Sonia Boyajian: bottigliette di profumo trasformate in orecchini e collane di lusso che illuminano gli abiti da sirena per la sera, una vera meraviglia.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10