Nina Ricci

Alice Signori
5 marzo 2016

La collezione Autunno-Inverno 2016/2017 di Nina Ricci non perde il tocco di raffinatezza ed eleganza che da sempre contraddistingue il brand, pur virando su un forte accento underground.
Non è più la Pairigi della Belle Epoque, ma piuttosto la Parigi Bohémienne: il maxi coat è rubato dall’armadio del fidanzato, le trasparenze di camice e camiciole creano un sensuale gioco di vedo-non-vedo, mentre l’attillatissimo abito in vernice rossa ci riporta alla mente una femme fatale. Le maniche sono sempre over, mentre i pantaloni lasciano scoperta la caviglia: è una donna che sembra non trovare appieno la sua dimensione, ma che sa sfruttare a proprio vantaggio questa apparente incongruenza. I vestiti a fantasia pois con profondi scolli a fessura, le sottovesti in seta o le lunghe gonne di sequin rivelano una grinta inaspettata, che quasi toglie un po’ di malizia. I lacci, le rouges e le sottili cinture che definiscono il punto vita aggiungono movimento e costruzione a questa collezione che sembra ancora in divenire e che ben rappresenta il guardaroba mix-and-match della parigina moderna.

  • Nina Ricci 1
  • Nina Ricci 2
  • Nina Ricci 3
  • Nina Ricci 4
  • Nina Ricci 5
  • Nina Ricci 6
  • Nina Ricci 7
  • Nina Ricci 8
  • Nina Ricci 9
  • Nina Ricci 10
  • Nina Ricci 11