.normaluisa

staff
27 febbraio 2012

Abbagliante come il riverbero del sole sulla neve sfila la donna Autunno-Inverno 2012/2013 di .normaluisa. I colori sono quelli di un safari innevato, che descrivono la purezza invernale, primo fra tutti il bianco, a cui seguono tutte le sue gradazioni fino al cammello, al tortora, al glicine e, infine, al nero. Sovrapposizioni per il cappotto, composto da due capi cuciti insieme; lo stesso gioco di combinazioni si esplicita negli abiti-voyeur formati da una sopravveste lunga in tulle pointe d’esprit da portare sopra a una grafica tuta cadì.


E ancora mantelle in bouclé lavorato tartan, giacche shearling a pelo lungo e rasato, raso ed ecopelle matelassé. Una nota orientaleggiante di matrice bizantina si materializza nell’oro dei disegni floreali sul broccato quasi fossero stampe fotografiche e memorie di viaggio. La Grecia di Omero si mischia a quella del poeta neo-alessandrino Kavafis sottolineando nella contemporaneità il bisogno di classicità che ci circonda, forza attraente, rassicurante e, allo stesso tempo, disorientante.

Lucrezia Brunello