Palm Angels

Mirco Andrea Zerini
16 gennaio 2017

Debutta sulle passerelle di Milano Moda Uomo la collezione autunno-inverno 2017/2018 firmata Palm Angels: il brand capitanato da Francesco Ragazzi, dopo due stagioni a Parigi, approda nel capoluogo lombardo.

La voglia di cambiamento e lo spirito rivoluzionario che hanno caratterizzato molti degli show di questi giorni torna anche ora, in una sfilata dove lo stile urbano si mixa al ghetto. Il risultato? Un esercito di modelli che sembra una gang di artisti rapper.

Il volto è sempre coperto da foulard, occhiali da sole scuri e cappucci, quasi a voler nascondere un’identità reazionaria e complessa, ma i capi sono altamente riconoscibili e distinguibili.

Loghi estremizzati, maxi righe in tonalità calde e vivaci, vestibilità esagerate e volumi che mascherano volutamente la silhouette del corpo maschile dominano sulla passerella, che stravolge i dettami di forme e proporzioni. Compongono la collezione felpe, pantaloni in denim dai volumi estremi, t-shirt da football player, lunghi cappotti, tute logo e piumini talmente larghi da farci dimenticare la fisionomia del soggetto che li indossa.

Gli accessori non potevano che essere inusuali: tag portachiavi diventano orecchini nei lobi dei modelli, e poi cinture, catene e moschettoni a cui agganciare tutto il necessario.

Si tratta a tutti gli effetti di una collezione streetwear, nello stile che ha consacrato il successo e la notorietà del brand: una ventata di novità a Milano.