Paul Smith

Martina D'Amelio
25 gennaio 2015

Paul Smith porta sulle passerelle parigine la sua “haus” fatta di design e geometrie per il prossimo autunno-inverno, con un chiaro richiamo alla Scuola avanguardista degli anni Trenta.
La Bauhaus tedesca di Gropius &Co. ispira non solo i tagli rigidi, tracciati da linee nette, ma anche i dettagli del guardaroba dell’uomo Paul Smith: dalle lavorazioni stripes della maglieria che si spogliano della veste classica per una rilettura contemporanea ai triangoli concentrici che compaiono sui pullover e contagiano gli accessori. La scacchiera, altro simbolo della Scuola, ritorna sui piumini lunghi fino ai piedi, sui cappotti e sui completi e si veste delle colorazioni tipiche del marchio inglese, come il blu, il cioccolato, l’azzurro e il beige. A rimarcare l’appartenenza a un preciso movimento, le t-shirt su cui campeggia la parola “haus” in stampatello sono indossate come sottogiacca. Il risultato Γ© uno stile casual ma ricercato, moderno nell’insieme e davvero rappresentativo di una personale #paulsmithhaus.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10