Paul Smith

Mirco Andrea Zerini
22 febbraio 2015

La collezione di Paul Smith per il prossimo autunno-inverno propone una donna in carriera seria e rigorosa che indossa capi dai tagli sartoriali che riprendono vagamente quelli degli anni Settanta.
Una palette focalizzata su tonalità classiche come il nero, il blu navy e il grigio vivacizzati da note di bordeaux, lampone e giallo senape; fantasie e pattern si riducono rispetto alla tradizione, ma rimangono geometrie e tartan per lunghi cappotti dal taglio classico e completi casacca-pantalone dai volumi morbidi e scivolati.
Bellissimo l’uso del montone per gilet e capispalla con cuciture a vista e della seta per maglie e abiti dall’allure casual, ma allo stesso tempo molto femminili.
I tailleur pantaloni con giacca doppiopetto, molto maschili, sono sdrammatizzati dalle sneakers con suola in gomma, mentre i tubini si fanno provocanti e sensuali grazie a provocanti spacchi.
Nel complesso la collezione è equilibrata, ricca di spunti interessanti anche se risulta più sobria e meno colorata rispetto alle sfilate precedenti.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10