Philipp Plein

Mirco Andrea Zerini
16 gennaio 2016

È #PleinHero l’hashtag ufficiale di uno degli show più attesi e discussi della Fashion Week milanese. I social network non parlano d’altro che di lui e dell’ospite di questa stagione.

Come sempre, uno spettacolo degno di una sceneggiatura pensata e studiata nei minimi dettagli: pedane dorate hanno accolto un gruppo di BMX-ers e di skaters, avvolti dalla musica di Lil Wayne e la collezione di Philipp Plein per il prossimo Autunno/Inverno ha preso il via in un mix di evoluzione e tradizione.

Un uomo virile e sicuro di sé ha calcato la passerella indossando capi da vero “supereroe”: Batman, Spiderman e Captain America hanno contaminato le prime uscite con i loro loghi, evidenti ed opulenti.

Il total black ha dominato per quasi tutta la sfilata, spezzato qua e là da schizzi di blu navy, rosso e grigio. Ci sono le giacche in pelle con lavorazioni ricercate, i tuxedo con inserti in velluto che creano giochi di luce, i pantaloni in pelle, i pullover e le felpe abbinate a camicie ton sur ton, i parka e i pantaloni da jogging o in maglia tricot. Impossibile non notare l’ostentazione del lusso estremo e del benessere del biker in coccodrillo blu navy con inserti in preziosa pelliccia!

Gli accessori sono scintillanti: zainetti portati a mano tempestati di cristalli Swarovski, maxi cuffie dorate tenute al collo, cappelli e skaters per muoversi agevolmente in città. Mentre tra le calzature, risaltano gli anfibi ricoperti di borchie metalliche.

L’animo del brand rimane inalterato, ma adattato alle contingenze del momento e sempre con quel pizzico di “sfacciataggine” che da sempre contraddistingue l’estroso designer che ha saputo creare intorno a sè dibattiti non solo focalizzati sul Fashion ma anche sui party che abilmente organizza, intrattenendo generazioni di fashionistas incalliti.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10