Poan

Alessandro Brazzelli
19 giugno 2017

Direttamente da White, arriva nel calendario della Camera Nazionale della Moda Italiana Poan (Peoples of all nations): il debutto a Milano Moda Uomo per l’eclettico marchio di base a Londra ci porta dritti in un viaggio verso la multiculturalità.

La collezione racconta, grazie a citazioni multiple, alcune riflessioni sulla nostra esistenza ispirate dal pensiero dello scienziato e teologo Pierre Teilhard de Chardin.

Silhouettes genderless e oversize, stampe a contrasto e dettagli futuristici sono i cardini del look POAN; le forme pure e nette degli abiti e delle giacche, con tessuti used e lavaggi destroyed, simboleggiano la vita stessa.

Il focus è tutto sul knitwear, anima del brand nato nel 2015, fatto di maxi cardigan a righe, girocolli delavè e optical v-neck per lui e per lei, abbinati a pantaloni carrot effetto denim e giacche strutturate, espressione della più pura sartorialità che da sempre caratterizza il lavoro del direttore creativo Georg Weissacher, già head designer di Vivienne Westwood.