Prabal Gurung

Martina D'Amelio
14 febbraio 2016

Donne come fate sfilano per Prabal Gurung: la passerella di New York per il prossimo autunno-inverno si trasforma in un bosco incantato.

L’atmosfera è quella di una favola moderna, dove le protagoniste si vestono con semplice eleganza, ma non rinunciano a un tocco da regina delle nevi. Così la gonna longuette in pizzo si abbina al maxi montgomery total white con un imponente collo di volpe; la pelliccia blu si sposa col bianco e il grigio, e porta in scena i colori della notte; gli abiti lunghi fino alla caviglia sono stampati o ricamati in una fantasia di piume, ma non rinunciano a spacchi vertiginosi; il gilet e la gonna in pelle caramel ripropongono il manto di un cervo.

Il sogno di una notte di mezza estate è riportato alla realtà dalla soffice maglieria (nepalese, esattamente come il suo designer) e dall’utilizzo di file di bottoncini a sottolineare i fianchi, la silhouette o i polsi negli abiti così come il collo del piede nei pantaloni. Uno spunto che Gurung utilizza anche nei suoi pezzi forti, i long dress, per sottolineare gli abili cut-out che conferiscono al look un allure seducente. Foglie d’oro, paillettes total black e applicazioni preziose sono riservati alla gran sera: basta un attimo per uscire dalla foresta e passare al red carpet, almeno a giudicare dagli applausi di Diane Kruger in prima fila.

  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016
  • Prabal Gurung RTW Fall 2016