Prada

Francesco Bartesaghi
21 giugno 2015

Miuccia Prada porta in passerella una collezione primavera-estate 2016 in cui mescola stili e mondi diversi tramite un forte richiamo al guardaroba anni ’70. Di scena un caos controllato che guarda al futuro senza mai distogliere gli occhi dal passato. Abiti appena appuntanti, camicie larghe di seta a manica lunga abbinate a shorts, pantaloni ampi e scarpe a punta rappresentano il guardaroba dell’uomo contemporaneo, un uomo versatile e decisamente raffinato. Straordinario l’utilizzo della pelle ultra light proposta su pantaloncini e giacche con zip abbinate a morbidi tank top. Interessante l’utilizzo delle stampe di conigli, auto da corsa e razzi che si alternano lungo tutta la collezione sulla maglieria, rigorosamente slim. La palette si concentra sui toni del grigio, del nero e del blu, con sprazzi di azzurro, ocra e bordeaux.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14