Prada

Martina D'Amelio
19 giugno 2016


L’uomo di Prada esplora nuovi stili per la prossima stagione: tra spunti hi-tech e dettagli sartoriali, per il moderno globe-trotter l’importante è avere sempre con sé tutto l’occorrente per un nuovo viaggio.

C’è chi parte per passione. C’è chi parte per disperazione. E poi c’è Miuccia Prada, che parte dal concetto di “migrante” per arrivare a costruire un’intera collezione. Lo spunto sporty è da sempre presente nella casa di moda – basti pensare ai capi e agli accessori da regata della linea Prada Sport – ma non era mai stato così protagonista del ready-to-wear della main line al maschile, d’impronta classica e sartoriale. Lo spunto è dato dai tempi: in un’era in cui il movimento è protagonista e viaggia sui binari della più avanzata tecnologia alla stessa maniera che su improvvisati quanto tragici gommoni, non c’è più motivo per restare radicati al passato ma è d’obbligo prepararsi a ogni evenienza.

Via libera quindi alla divisa del perfetto esploratore del terzo millennio: maxi k-way dai colori metal, leggings che ricordano quelli da scalata, tech bomber impermeabili con cappuccio contraddistinti dall’esasperato color blocking, canotte dai dettagli Inca si abbinano naturalmente a boxer pijama, panta check con bande a contrasto, gilet dai motivi peruviani e giacche dal taglio a camicia. I completi scuba sono contraddistinti da tasche con impunture a contrasto, evidenziate da colori neon, mentre la suit diventa ultra sportiva grazie al tessuto tecnico, utilizzato anche per i pantaloni. La scalata continua negli accessori, a partire dai sandali a velcro per arrivare ai cappelli da cow-boy, dalle cinture aviator alle torce indossate come collane. Tutto l’occorrente per il viaggio di questo moderno giramondo poi è racchiuso in grossi backpack legati al busto.

Manca solo la partner giusta per un trekking ad alta quota: un altrettanto instancabile viaggiatrice, che indossa micro abiti che si stringono a mo’ di sacca, capispalla a stampa indiana e un impermeabile sempre allacciato in vita. Dal suo zaino spunta penzoloni uno stiletto –per un appuntamento inaspettato quanto speciale. Entrambi sembrano dirci che in mancanza di certezze, è meglio tenersi sempre pronti a ripartire e lanciarsi, nel bene e nel male: ovviamente senza dimenticare un paracadute all’ultimo grido.

  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017
  • Prada Men’s Spring 2017