Prada

Lucrezia Brunello
19 settembre 2013

01

“Il vestire può, deve diventare un atteggiamento mentale” così Miuccia Prada racconta la sua collezione Primavera-Estate 2014 a Simone Marchetti di D la Repubblica.

Come in ogni sua sfilata al centro c’è la donna, poi seguono gli abiti. Per la prossima stagione estiva Prada celebra il lato femminile più guerriero e combattivo che non si ferma davanti a niente e nessuno e per questo, comunque sia, vince. Ad accompagnare ogni donna nella sua battaglia quotidiana ci sono loro, ovviamente, gli abiti. Colori accesi, volti giganti impressi sui vestiti come murales, calzettoni vistosi con gemme simil-smeraldo e reggiseno sopra il cappotto. Tutto è anticonvenzionale, volutamente eccentrico. Cambiano gli schemi, come solo una donna può fare.

Lucrezia Brunello

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9