Proenza Schouler

Vittorio Francesco Orso Ferrari
2 luglio 2017

Jack McCollough e Lazaro Hernandez presentano per la prima volta nell’ambito dell’Alta Moda parigina la collezione autunno-inverno 2018 di Proenza Schouler: in passerella va in scena un nuovo approccio romantico.

Abiti eterei ed eleganti, contraddistinti da ricchi dettagli, rappresentano la svolta di questa collezione e vanno a sostituire i capi essenziali e minimal tipici del brand.

La ricercatezza diventa l’elemento trainante dell’intera linea: ruches, pizzi e georgette di seta esplodono sul catwalk e incontrano il classico gusto parigino.

Pelli e pellicce, piume, ganci e tessuti sono combinati a contrasto per creare un’allure vagamente francese, ma non mancano chiari richiami d’oltreoceano a testimoniare le origini americane della Maison.

Le contaminazioni non sono solo estetiche: la sartoria incontra anche la tecnologia 3D, che ha registrato l’intera sfilata consentendo ai buyer di conoscere i capi attraverso la realtà virtuale “Oculus” in collaborazione con lo show-room online Ordre.