Raf Simons

Martina D'Amelio
21 gennaio 2015

Raf Simons porta in passerella nel primo giorno di sfilate parigine un uomo irrequieto, amante dei grafismi e delle sperimentazioni.
Lunghi camicioni bianchi da scienziato, ricoperti di disegni stilizzati, sono indossati sulla maglieria e su pantaloni dal taglio dritto, abbinati alle classiche Stan Smith personalizzate dallo stilista per Adidas. Il guardaroba di quest’uomo dall’indole casual e dalla personalità folle comprende una vasta scelta di girocollo in colori accesi come il giallo, l’arancio e il verde, sui quali si stagliano piccoli uccellini. I tessuti sono tagliati a vivo e cadono morbidi, prediligendo volumi oversize. Spiccano in passerella i capispalla: da una parte i cappotti/trench senza maniche, a mo’ di lungo gilet; dall’altra i caban in vernice sui quali spiccano grosse zip a contrasto.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10