Rick Owens

Luca Antonio Dondi
25 giugno 2015

Rick Owens porta in passerella, prima di tutto, un forte concentrato di teatralità: una collezione primavera-estate che, ancor prima di essere indossata, va osservata e ammirata. Volumi quasi eterei, drappeggi e scampoli di tessuto cadenti, tagli e composizioni tra diverse tipologie di materiale e con forti contrasti cromatici, parrucche che diventano quasi barba per un effetto altamente scenografico. Questi i principali componenti della collezione di Rick Owens. Ricorrente, un capospalla smanicato, lungo fino al ginocchio e proposto in diverse varianti: in pelle nera, con effetto traslucido stropicciato, in un materiale shiny simil lurex e in denim nero slavato. Bermuda larghi e leggins in pelle lasciano intravedere una parte di gamba prima di passare ad austeri anfibi in pelle. Al nero si accostano il bianco puro, il grigio, un arancione e un verde menta desaturati o metalizzati. Una collezione scenica in cui l’arte e la tecnica entrano in contatto e, scontrandosi, danno vita a capi severi ed espressivi.

  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • 03
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • Rick Owens Men's RTW Spring 2016
  • 10