Rick Owens

Vittorio Francesco Orso Ferrari
19 gennaio 2017

Rick Owens presenta a Parigi l’autunno-inverno 2017/18: una collezione dal titolo già di per sé evocativo “Glitter”, a base di proposte criptiche e marziane.

Modelli-zombie privi di ogni fisicità anatomica sfilano come ibridi post-apocalittici provenienti da un altro universo. Vestiti di abiti-armatura, pronti ad una nuova ribellione stilistica e culturale, gli uomini trovano il coraggio di vincere l’oppressione dei potenti.

Intrecci di tessuti, capi e giubbotti annodati al collo, morbidi piumini sono protagonisti in questa nuova linea. Negli abiti sparisce ogni apparenza corporea e l’astrattezza si fa materia. Maniche allungate alle ginocchia, tessuti accartocciati, pieghe voluminose e tendenze extra large dominano le fattezze corporee, ricoprendo, avvolgendo e creando corazze tessili. 

Toni cupi e invernali tingono le creazioni del visionario statunitense, ricche di contrasti e scontri di inserti, leitmotiv che contraddistingue soprattutto i capi maxi oversize della collezione.

Trasgressivo, quasi immorale: il prossimo autunno-inverno per Rick Owens è libero da dogmi e catene.