Advertisement

Roberto Cavalli

staff
15 gennaio 2011


Anche Roberto Cavalli torna al passato riscoprendo i “groovy seventies”.
Il dandy di quest’autunno è eccentrico arruffato, ma mai esagerato.
Le giacche e i completi mantengono il piglio sartoriale di una volta, tagli molto slim e pantaloni lunghi ben sotto la caviglia e leggermente svasati; le palette di colori caldi della terra e del bosco con tocchi accesi di colore mantengono vivo il mood anni settanta.
I materiali usati ricordano l’hippie “ripulito”: lana, velluto, denim, pelle, shearling, caldi confortevoli e pratici sempre con un tocco di frivolezza.
A dare il vibe alla collezione soprattutto gli accessori: dal foulard annodato al collo alle scarpe bicolore ed infine gliet oversized di pelliccia di volpe consumata.
In sintesi un uomo che non ha bisogno del macismo ormai sorpassato per dimostrare se stesso; frivolo, rilassato, ma elegante e sobrio.

Isabella Gemelli