Rodarte

Mirco Andrea Zerini
15 settembre 2015

Un romanticismo moderno, a tratti sinistro e misterioso, ha dominato il catwalk firmato Rodarte che a New York ha presentato una collezione che strizza l’occhio al mondo della poesia e contemporaneamente al romanzo noir.

Una donna oscura che indossa anche per la bella stagione una palette cromatica focalizzata sui classici black and white, sul burgundy e il lilla, osando addirittura voluminose pellicce.

In scena pizzi, applicazioni, fiori decor, fiocchi e trasparenze per minidress, abiti con bustini stringati, pantaloni plissè a vita alta abbinati a camicie con profonda scollatura e blazer, micro bomber con textures differenti e jumpsuit che sottolineano la silhouette.

Una donna sexy e romantica, audace e velatamente innocente, che calca la passerella in modo sicuro e disinvolto, avvolta nel suo pallore che incute timore tra il pubblico.

La sera si fa ancor più sofisticata grazie a longdress che giocano su un mix and match di colori, tessuti, applicazioni e rouches.

Le calzature sono audaci: sandali open toe, ankle boots e stivali al ginocchio in tonalità metalliche come l’oro e l’argento.

Non manca nulla, persino la location scelta dalla Maison sembra essere il luogo perfetto per la scena di un crimine con sfondo passionale ed ogni modella potrebbe esserne coinvolta, da vittima o carnefice.

 

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10