Roksanda

Mirco Andrea Zerini
21 settembre 2015

Semplice e sofisticata: questi due aggettivi definiscono perfettamente il gioco di contrasti che ha dominato la collezione primavera.estate 2016 firmata Roksanda, che sulle passerelle londinesi ha portato in scena una donna elegante che ama mixare colori, forme e volumi.

Tenui tonalità pastello si alternano ai classici grigio, bianco e nero, creando geometrie, maxi o micro fantasie rigate, rouches, volant e plissettature.

In passerella longdress che si stringono sul punto vita, pantaloni a vita alta abbinati a top morbidi in tinta unita, jumpsuits, minidress da portare come fossero cappe, blazer dal taglio maschile e caban leggerissime.

Tutto è caratterizzato da un animo simil couture che traspare dalle lavorazioni sartoriali, dai tagli e dalla ricercatezza di pattern e textures, che diventano ancor più sofisticate mano a mano che ci si avvia verso le uscite finali, con abiti giocati su effetti 3D e plissettature davvero principeschi, proprio come in un climax ad intensità crescente.

Gli accessori non esistono, c’è spazio solo per le calzature che sembrano la rivisitazione degli antichi stivali gladiator, resi chic e romantici per l’occasione.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10