Saint Laurent

Alberto Corrado
3 marzo 2014

01

È una moda con richiami agli anni Sessanta e Settanta, divertente ed ironica, quella proposta da Saint Laurent.
E dal Novecento non ci si affranca, da una cartolina gloriosa di una Londra anni ’60 muovono le nuove ninfette rockettare. Con gli stivali di vernice sotto la minigonna inguinale, i pellicciotti di visone e generose manciate di glitter.
Questi sono trasfigurati in linee e forme che ricordano la moda di cui era testimonial Twiggy: gli abitini a trapezio, le mini skirt, gli stivali laccati, il metallizzato ed altro ancora.
Nella sfilata i capi sono abbinati in maniera giocosa, le stampe sono divertenti e sono accostate tra loro creando contrasto. Troviamo i pois grandi, l’animalier, lo scozzese declinato in vari colori ed altre fantasie divertenti. Anche i fiocchi sono un motivo molto usato nella collezione: disegnati o usati come applicazione, conferiscono uno spirito giovane e sbarazzino.
La palette colori parte dal nero, passando per l’oro, il verde militare, il grigio, per arrivare al bianco e tocchi di rosso e fucsia. Le gambe sono sempre nascoste da collant neri coprenti e le scarpe sono basse, principalmente stivali al ginocchio o ballerine. Tra i materiali c’è grande uso delle paillettes per creare giochi di luce, morbida pelliccia, il velluto, la pelle nera liscia, il tweed ed il voile.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9