Salvatore Ferragamo

Lucrezia Brunello
24 febbraio 2013


Massimiliano Giornetti, direttore creativo di Salvatore Ferragamo, pensa ad una donna dalla silhouette scolpita e architettonica per l’Autunno-Inverno 2013/2014 ispirandosi alle opere di Herzog e Tadao Ando. Gli abiti sono essenziali per lasciare spazio agli accessori, pezzo forte della maison. Vestiti dal taglio sartoriale maschile, mini abiti indossati su maglie girocollo, caban in alpaca, maglione in mohair e gonnellina con frange di jais. Smentito il luogo comune del cattivo accostamento blu-nero , ora elegante. I sandali si allungano fino a sotto il ginocchio come stivali lasciando scoperto solo il collo del piede. Le borse hanno forme soft e circolari o rigide e squadrate. Una schiera di vip presenti alla sfilata: Ashley Greene, Virginie Ledoyen, Tali Lennox, Miroslava Duma e Carolina Gawronski.

Lucrezia Brunello