San Andres Milano

Mirco Andrea Zerini
29 febbraio 2016

Colorata, a tratti eccentrica e con quella dose di romanticismo che non guasta mai: è la donna firmata San Andres Milano che ha sfilato sulle passerelle milanesi proprio nella giornata conclusiva.
Un catwalk eclettico e variopinto, in cui la palette è dominata sì dai classici nero e grigio, ma anche e soprattutto da tonalità shocking come il fucsia fluo, il rosso, il petrolio, il turchese e il blu elettrico, accompagnati da pattern a pois su fondo antracite, a fantasie caleidoscopiche e a chevron in cromie metalliche.
Una ragazza “perbene”, dall’allure bon ton chi,c ha calcato la passerella indossando abiti midi con volant, mini skirt e gonne lunghe abbinate alla maglieria con applicazioni decor, minidress scivolati con maniche a tre quarti e longdress eterei e morbidi. A completare i look intervengono le calze in pizzo che sembra riprendano i motivi delle maioliche.
Ben riusciti i capispalla – gilet, cappotti e caban – che si tingono del classico color cammello o si declinano in tonalità più vivaci, arricchendosi di tanto in tanto di bordi, colli, polsi in morbida pelliccia e che ridisegnano la silhouette valorizzata da sottili cinture annodate in vita.
Nel complesso la collezione risulta assolutamente versatile e facilmente indossabile in qualsiasi occasione, con l’aggiunta di pochi accessori: anelli, orecchini e ornamenti per capelli in linea con l’intero catwalk.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10