Sergei Grinko

staff
25 settembre 2012

È la profonda intrinseca consonanza tra l’essere umano e la natura che racconta Sergei Grinko per la Primavera-Estate 2013, collezione ispirata al celebre romanzo “Solaris” di S.Lem. La donna si veste di una naturale eleganza che cede a tratti alle influenze del futuro: stampe in seta in stile Bell’Epoque, ma dalle forme decise, sorprendenti, spaziali. La tridimensionalità conquista anche il rivisitato pigiama palazzo. Abiti e pantaloni in seta lucente, inserti di organza, cotoni doppiati e nappa impalpabile per mini vestiti. La vita si stringe con alte cinture e chiusure gioiello per un tocco finale bon ton. Da bambola le scarpe con fiocco alla caviglia. Piccole perle iridescenti decorano i dettagli. Delicata, quasi onirica la palette: glicine, pesca, verde chiarissimo, bianco e nero.

 

Lucrezia Brunello