Simonetta Ravizza

staff
20 febbraio 2013


Quest’inverno la nuova “hyper modern collection” di Simonetta Ravizza ha due parole d’ordine: Pelle e Colore.

Vien proprio voglia di aspettare che le prime foglie autunnali cadano dai loro rami per poter indossare pellicce ad ogni occasione.
E’ proprio questa la prerogativa della Stilista: il “passe-partout”. Ci viene proposto un look raffinato e di alta classe ma allo stesso tempo versatile.
Gli spettatori che escono dalla sfilata sono portati a chiedersi “Perchè rinunciare ad una raffinata pelliccia all’ora del brunch domenicale?” o “Avrò ancora problemi ad indossare un compatto tubino di pelle, alle prime luci del mattino, davanti alla vetrina di una gioielleria, con un caffè e croissant in mano?”.
Le risposte a queste domande si concretizzano nelle nuove creazioni di Simonetta Ravizza.

La finissima e pregiatissima pelle si tinge di nuovi colori sulla passerella milanese: gonne stretch, mini skirts collegiali e pantaloni a pinocchietto sono intinti in vernici bluette, verde prato e rossa per dare vita ad un “Urban Luxury” dinamico.
La pelle risulta versatile anche per riproporre un must-have degli anni ’70, i pantaloni a zampa di elefante, stretti e alti in vita, e il must-have che ogni donna dovrebbe avere nel proprio armadio, da riproporre in ogni occasione e in ogni ora, l’abito della regina della moda, il tubino.
Rischiare è un pregio e ripaga: la pelle nera viene riproposta anche come materiale assoluto degli stivaletti che accompagnano il tacchettio di ogni modella della Stilista; due bottoni sui lati esterni e un tacco moderato rendono lo stivale unico nel suo genere e adatto sempre e comunque.

A tenere caldo quest’inverno ci penseranno il visone e la volpe, protagonisti assoluti e indiscussi, proposti in tutti i tagli e in tutti i colori, da indossare con camicie in chiffon e in seta per un effetto sempre più senza tempo.
Evergreen è il dettaglio di pelle che ricorre anche sulle pellicce sotto forma di cinture da legare in vita e piccoli dettagli geometrici che completano e impreziosiscono il look.

La tavolozza si tinge dell’intramontabile noir, che accompagna la pregiata pelle in ogni occasione, e di nuovi e brillanti colori, quali il verde prato, degno di un quadro impressionista per la sua tonalità avanguardista, il bluette e il rosso che reinventano completamente la lista cromatica delle tonalità invernali.

Definito ogni dettaglio e rotto ogni tabù è arrivato il momento di sperimentare il “passe-partout” che Simonetta Ravizza ci propone per ogni occasione del giorno e della notte di questo tres chìc 2013 appena iniziato.

Carlotta Gisele Olivotto