Stella Jean

Luca Antonio Dondi
23 giugno 2015

La collezione primavera-estate 2016 firmata Stella Jean ha lo straordinario potere di catapultarci in una realtà completamente diversa e distante da quella in cui viviamo: la designer si ispira, infatti, all’Africa – e in particolare al Burkina Faso -, ai suoi colori e alle sue tradizioni secolari per vestire l’uomo moderno. Capi tipicamente metropolitani si colorano di toni sgargianti e stampe africane accostandosi ad elementi più sportivi e creando in questo modo look giovani e freschi. Anche il tema del rigato assume in questa collezione un’importante valenza: in varie dimensioni e colori, le righe fanno la loro comparsa su completi, camicie, pullover, t-shirt, bermuda e costumi. Questi ultimi formano spesso un completo con polo o t-shirt e si tingono di texture geometriche; e in questo modo anche parka e trench coat si distaccano dal rigore formale a cui di solito sono aggrappati. Niente stringate o sneakers sulla passerella, solo sandali, scelti come mezzo simbolico per avvicinare l’uomo alla terra. Una collezione che unisce l’artigianalità di una realtà remota come quella del Burkina Faso con il savoir faire della nostra penisola creando uno spettacolo di forme e colori che reca vitalità e allegria a chi l’osserva.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08