Stella Jean

staff
21 settembre 2013

01

Una collezione assolutamente fuori dagli schemi, oltre ogni più fantasiosa aspettativa, al di là di qualsiasi basilare concezione di stile che sia casual o ricercato. Senza dubbio, però, seguendo l’usuale tendenza della stilista. Filo conduttore dell’intera sfilata: la geometria delle linee e delle trame, la quale passa dalle fasce orizzontali dei lunghi abiti destrutturati, alle righe diagonali di gonne che alternano forme tubolari a balze, trapezi a palloncini; dai quadrettoni delle camicette bucoliche, alle sfere delle enormi collane multi color; dalle losanghe dei tessuti, alle stampe quasi ipnotizzanti; dagli occhiali stondati, alle decolleté a punta. Prevale il gusto vintage, ben identificabile nei foulard legati con eccentrici nodi sopra la testa, e l’attenzione alla donna e alla sua femminilità, visibile nelle gonne ricche e croccanti, nei bijoux, nei fiori tra i capelli… Per una donna che desidera affermare la sua spiccata personalità, originalità e classe “bamboleggiante”.

Diletta Irace

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9