Stella McCartney

Luca Antonio Dondi
7 marzo 2016

Stella McCartney sceglie l’Opéra Garnier di Parigi per presentare la sua collezione autunno-inverno 2016/2017, creando un contrasto studiato, voluto e deliziosamente riuscito tra la sontuosità del luogo e il minimalismo della collezione.
Nei corridoi dell’Opéra sfila una donna moderna e sicura di sé, che si porta dietro sempre un briciolo di romanticismo. Vediamo alternarsi, dunque, slip dress in seta con dettagli in pizzo, long skirts in lana mélange, bluse con rouches, camicie e jacket in denim tye-dye, pantaloni fluidi, gonne-pantalone plissé in nuance metallizzate e blazer dal taglio maschile. E se è assodato che in una collezione firmata Stella McCartney non vedremo mai capi in vera pelle o pelliccia, il riferimento al mondo animale – seppur tramite stampe – non manca mai: questa è la volta dei cigni, che delicatamente compaiono su pullover sbarazzini, pantaloni pijama e abiti-tunica. Quasi scenici, infine, i capispalla: dai micro piumini ai puff jackets oversize, che per la sera si vestono di velluto, sostituendo degnamente i rivali cappotti in pelliccia.
I bijoux seguono la linea moderna e minimale della collezione, incarnando forme geometriche elementari, le tote bags in ecopelle si fanno eleganti e le décolleté in vernice diventano flat. Una passerella che rispecchia appieno i canoni ben noti e rinomati della Maison, in linea con lo stile di vita dichiarato dalla designer inglese: una Stella McCartney moderna nella filosofia di vita così come nelle sue collezioni.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9