Stella McCartney

Alice Signori
2 ottobre 2017

La collezione primavera-estate 2018 di Stella McCartney è concepita per la passerella, ma sarebbe perfetta per passare direttamente alla boutique.

Famosa per non amare l’approccio conformista, ma anzi per impegnarsi nelle battaglie che più le stanno a cuore, Stella si distingue alla Paris Fashion week per aver creato una collezione immediata e spontanea, pronta per essere indossata. Che poi la collezione sia animal-free, non c’è da dubitarne: sempre in pole position per trasformare la moda in un settore totalmente eco-sostenibile, questa volta la designer non si limita ad utilizzare il tessuto skin-free su accessori e pantaloni, ma estende la propria battaglia partendo dall’invito alla sfilata (scegliendo, invece della carta, una eco-bag riutilizzabile) e annunciando, proprio in concomitanza della presentazione della nuova collezione, l’accordo con “The RealReal”, la piattaforma online nata a San Francisco specializzata nella rivendita di vestiti di seconda mano. Abiti monospalla, camicie in denim, lunghe gonne dalle tonalità brillanti sono pensati per il lungo termine: linee essenziali e pulite, che sappiano mantenere la propria modernità nonostante il passare del tempo. Per essere indossati oggi, e riacquistati un domani.