Stella McCartney

Mirco Andrea Zerini
5 ottobre 2015

Colorata, vivace e squisitamente ready to wear la collezione primavera/estate 2016 firmata Stella McCartney, che ha sfilato sulle passerelle parigine portando in scena una donna moderna e concreta, amante della praticità ma anche alla ricerca di elementi frizzanti che rendano il suo guardaroba sofisticato.

La celebre designer ha mixato pattern, lavorazioni plissè ed effetti di sovrapposizioni per creare una collezione movimentata e fresca: sul catwalk abiti che giocano sulle lunghezze mini e midi, completi con camicie dal taglio maschile, bomber sportivi con macro fantasie, blazer e gilet che si allungano fin sotto i glutei – doppio o monopetto – e longdress con trasparenze discrete e geometriche, che risultano femminili ma mai volgari.

Tornano il denim, il tartan rivisto in dimensioni maxi e con coloriture diverse, le fantasie astratte e caleidoscopiche a contrasto, i ricami, gli abiti color block e l’intramontabile polo che si abbina a gonne morbide e che si arricchisce di sovrapposizioni e bottoni decor.

La palette è molto variegata: tonalità acide e vitaminiche come il giallo, il fucsia, il rosso, il verde e l’arancione dominano su bianco e nero, che invece intervengono scurendo le plissettature e creando effetti geometrici.

Belli gli accessori: maxi shopping con le stesse fantasie della collezione e occhiali da sole che s’ingigantiscono avvolgendo il volto femminile nel mistero.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10