Tillmann Lauterbach

Francesco Bartesaghi
23 giugno 2014

“È un onore per me essere stato invitato a presentare la mia collezione in compagnia di prestigiosi designers. Il mio rapporto con l’Italia è molto forte, ho imparato da Luciano Barbera all’inizio della mia carriera durante uno stage in Piemonte e ho sempre disegnato le mie collezioni utilizzando tessuti e materiali “Made in Italy”. La loro qualità è unica”.

Tillmann Lauterbach, uno dei finalisti del primo LMVH Fashion Award, debutta sulle passerelle milanesi a Palazzo Bovara. La collezione Primavera/Estate 2015 è ispirata da una sensazionale esibizione di Joel Shapiro, celebre scultore americano rinomato per il dinamismo dei suoi lavori composti da semplici forme rettangolari.
Punto di partenza sono le illusioni ottiche, filo conduttore della collezione “Objects of ordinary Madness”: i materiali ricercati sono proposti attraverso innovative stampe trompe-l’œil, capaci di ingannare l’occhio più attento.
La palette di colori si concentra prevalentemente sui toni del grigio e del nero.
Interessanti le maglie water resistant e soprattutto il total look grigio con trench coat ton sur ton.
Gli occhiali, realizzati con la collaborazione Ti Kwa, completano l’unconventional street style proposto dallo stilista.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08