Tom Ford

Federica Cristini
18 febbraio 2013


Riflettori puntati in questa stagione per il primo show ‘pubblico’ di una delle maggiori celebrities della moda, il poliedrico Tom Ford. Dopo anni di ristrettissime presentazioni private, lo stilista ha scelto quest’anno di mostrare la propria collezione nel magnifico palazzo ottocentesco in St. James chiamato Lancaster House. Atmosfera patinata e setting impeccabile per fare da sfondo a una sfilata spiazzante rispetto ai trend di stagione: mentre infatti la maggior parte dei designers ha scelto di concentrarsi su grigi, neri ed eleganti variazioni su lavorazioni di alta sartoria, Tom Ford si diverte e propone un mix frizzante di incroci culturali, influssi etnici, stampe multicolori, varietà infinite di forme, tagli, sovrapposizioni; maglie a ziz-zag, pellicce che diventano veri e propri patchwork, allegri bomber in versione pop-star, abiti lunghi con maxi inserti colorati di ispirazione fumettistica. Ironico, divertente e fuori dagli schemi, Tom Ford riesce come sempre a non passare inosservato, questa volta però -rispetto ai suoi rigidi canoni- osando.

Federica Cristini

Photo credit: Chris Moore