Trussardi

Benedetta Bossetti
18 gennaio 2016

Ha scelto la Pinacoteca di Brera la Maison Trussardi per presentare la Collezione Uomo Autunno-Inverno 2016/2017, un connubio perfetto per sottolineare come la moda, la musica e l’arte siano un unicum imprescindibile che sconvolge lo spirito e crea emozioni.
Un percorso d’arte,  voluto fortemente da Gaia Trussardi, costellato da musicisti contemporanei “Museum Buskers” – gli artisti di strada – che indossano i capi della collezione, un po’ rock un po’  casual, suonando  brani cult. Capi fluidi, dinamici decontractè, che riprendono la moda degli Anni Settanta: giubbotti e bomber marsina che ricordano quelli indossati dai Beatles, giacche e cardigan, cappotti e cappelli; la pelletteria rappresentata da una borsa a secchiello che sottolinea gli accenti ed il gusto indiscusso del Levriero.
I tessuti sono velluti a coste, il principe di Galles, il tweed che si amalgamano ai disegni cravatta portati con  noncalanche. I colori sono l’ocra, il marrone, il grigio, il blu che giocano e si mescolano in una armonia sottolineata dalla  musica.
Un modo nuovo ed interessante di promuovere la collezione, una  provocazione nel tempio dell’arte dove la moda affronta l’insolito e l’inatteso da vera  protagonista.