Uma Wang

Valentina Nuzzi
26 febbraio 2016

È una collezione punteggiata di impegno politico quella portata in passerella di Uma Wang per il prossimo autunno inverno. La designer parte da una data: il 28 luglio del 1914, il giorno in cui l’Impero Austro Ungarico dichiarò guerra alla Serbia. Ne emerge una collezione dalle spiccate referenze militari, declinate su modelli austeri: cappotti doppio petto, abiti lunghi multi strato e pantaloni ampi, dal taglio maschile.

La ricerca dei tessuti è rimarcabile: spessi, grezzi, si alternano a broccati di ispirazione rinascimentale, dal sapore più lieve ma altrettanto storico.

La palette è severa: il verde militare, autentico protagonista della linea, si accompagna a copiose pennellate di rosso sangue, inframmezzato da nero, senape, marrone e beige.

  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016
  • Uma Wang RTW Fall 2016