Uma Wang

Vittorio Francesco Orso Ferrari
3 marzo 2017

Un punto di incontro tra le preziose stoffe orientali e i più classici modelli occidentali: è la collezione autunno-inverno 2017/2018 proposta da Uma Wang alla Paris Fashion Week.

La designer lascia Milano e porta nel capoluogo francese una linea caratterizzata dai consueti tagli e lunghezze oversize, ma più romantica del solito. I cappotti diventano raffinate vestaglie da notte; delicati arazzi in velvet dorato si trasformano in abiti e giacche, tagliati ed impreziositi con inserti in pizzo o valorizzati grazie al contrasto con tessuti più grezzi come la lana e il cotone. Stripes che ricordano quelle dei pigiami da uomo, rombi optical ed etno pattern si avvicendano sui capi giocando con l’antico e il moderno, incontrandosi e sovrapponendosi, infine ottenendo un ben congegnato effetto patchwork, baricentro della collezione. I colori delle foglie autunnali si sposano con studiati picchi di blu Cina, che donano pienezza ed intensità.

Una moda pensata per una matrona più che femminile che mai, ma senza eccessi.