Valentino

Mirco Andrea Zerini
10 marzo 2015

L’italianità firmata Valentino ha sfilato sulle passerelle parigine con la collezione autunno-inverno 2015/2016 che ha portato in scena accostamenti insoliti, ma armonici e perfettamente equilibrati.
Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli guardano al futuro in modo positivo e presentano una donna non più solo romantica, ma anche severa e avvolta da una sorta di “grazia struggente”.
Sul catwalk dress impalpabili portati con cappe dall’allure militare, gonne intarsiate con textutes differenti, abiti optical dalle linee geometriche, maglioni oversize e pantaloni in pizzo molto sensuali.
La palette cromatica è vastissima, i pattern derivati direttamente dalle opere di Klimt e di Celia Birtwell; i materiali, come da tradizione, sono tra i più preziosi: pelliccia che crea patchwork colorati, Sangallo, pizzo macramè e lurex sono solo alcuni degli esempi.
Tra gli accessori: impossibile non notare le maxi pochette portate a mano dalle varie tonalità e gli stivali in vernice lucida al polpaccio.
Una donna nuova ed assolutamente femminile, che ama il prêt-à-porter, ma non rinuncia all’amore per le lavorazioni couture!
Colpo di scena finale: in passerella compaiono Ben Stiller e Owen Wilson, protagonisti di Zoolander 2, che hanno catalizzato l’attenzione sfilando in maniera ironica ed irriverente. Una scelta azzeccatissima che rimarrà negli annali e che ha sbalordito il pubblico dell’amatissima Maison.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10