Valentino

Valentina Nuzzi
23 gennaio 2013


Sofisticata e regale la donna portata in passerella da Valentino Haute Couture per la prossima Primavera-Estate. Un progetto ambizioso quello dei designer Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, che hanno dato vita ad una collezione caratterizzata da lavorazioni sartoriali ricercatissime e complesse, rendendo gli abiti più vicini ad un’opera d’arte che ad un semplice capo d’abbigliamento. La straordinaria manualità tipica del made in Italy si manifesta qui alla sua estrema potenza, attraverso creazioni di ispirazione barocca che si coniugano perfettamente con le atmosfere oniriche messe in scena a Parigi in questi giorni (“neanche ci fossimo telefonati!” scherza Maria Grazia Chiuri). I toni di bianco, panna e nero si accendono con pennellate di rosso vivo; abiti voluminosi dall’allure quattrocentesca si coordinano sapientemente con completi più asciutti dal taglio moderno; lunghe mantelle dal carattere principesco si alternano a cappottini bon ton impreziositi da alamari. Le trasparenze eteree e le decorazioni preziose restano la vera forza della collezione: pizzo, tulle, inserti floreali e applicazioni scintillanti rendono la passerella di Valentino il setting ideale di una fiaba intramontabile, inno alla maestria dell’artigianalità made in Italy.

Valentina Nuzzi