Vera Wang

Alice Signori
9 settembre 2014

Nera come la notte più profonda: questo il filo conduttore della sfilata newyorkese proposta dalla stilista cino-statunitense. Vera Wang disegna una collezione primavera-estate 2015 giocata su una palette molto scura: prevale il nero, qualche volta smorzato dal grigio o dal verde metallico. Capi puliti ed eleganti: pantaloni a sigaretta, abiti stretti in vita, gilet e giacche svasate al punto giusto. Solo le gonne si concedono qualche morbidezza, in particolare quelle più lunghe e in tessuti impalpabili. La sfilata termina con una carrellata di proposte di abiti lunghi: da quelli a balze, adatti a tutta la giornata, fino a quelli costruiti con strati di tessuti diversi ton-sur-ton o con spacchi vertiginosi. Una collezione che conferma il talento della stilista: capace di vestire la donna moderna e metropolitana.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10