Versus Versace

Luca Antonio Dondi
18 febbraio 2017

Graffiante, rock, giovane e frizzante: è l’inconfondibile stile Versus Versace portato in passerella da Donatella Versace, dopo la dipartita dell’ex direttore creativo Anthony Vaccarello ora chez Saint Laurent.

Gigi e Bella Hadid si fanno portavoce dell’anima Versus che abbandona il lusso ostentato dalla main line del brand dalla testa di Medusa e opta per mise estremamente più cool, a metà strada tra casual e sporty. La pelle – onnipresente – si affianca al tessuto scuba, al denim e alla pelliccia in capi adrenalinici che, nonostante la massiccia presenza di nero, diventano frizzanti quando entrano in gioco, accostati, il rosa shocking e l’azzurro cielo, il navy e il burgundy. I volumi sono oversize, i tagli precisi: biker e montoni, parka e piumini; minigonne e abiti-tuta per lei, pantaloni in lana morbidi e pullover turtleneck per lui. Cappotti e blazer sartoriali condividono il catwalk con minidress iridescenti e crop top audaci.

Stampe all over creano dinamicità, le zip metalliche si fanno protagoniste sul retro dei capispalla, borse a mano e zaini gridano “Versus”. Donatella esprime un messaggio di uguaglianza, speranza e unità con questa collezione dedicata a una nuova generazione libera, ribelle e senza pregiudizi, in pieno stile Versus.