Advertisement

Victoria Beckham

staff
11 settembre 2011


Appena dopo aver osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ormai decennale strage dell’undici settembre, Victoria Beckham apre la sua prima sfilata a vasta scala nella Public Library di New York. La prossima primavera ci offre alcuni dei suoi pezzi più classici: primo fra tutti, l’emblematico abito a clessidra, che insieme ad altri look sofisticati si tinge di nero, blu navy ed arancione, e le sue tipiche borse rigide.  Ma più di un elemento innovativo è stato introdotto nella collezione. Un cambio di direzione verso una donna più casual, un neonato interesse per sportività e praticità. Gli abiti esemplari sono perfezionati da bretelle grigio scamosciate e anelli a D, anche nella versione serale in lungo. Tuttavia l’ensemble rimane incredibilmente sexy ed aderente, vestiti meticolosamente strutturati all’interno ed aerodinamici all’esterno, secondo il gusto perfezionista della Beckham. E ancora, alcuni capi corti levigati di strisce reticolate orizzontali, indossati con – una vera première fois per l’ex Spice Girl – sandali bassi, in versione bianca o nera. La ricerca della comodità è percepibile dalle maniche arrotolate che gridano sportivo e dai cappucci dell’outerwear dalle tonalità elettriche, il tutto necessariamente accessoriato con borse a tracolla e oversize. La Beckham non è certo una principiante, e non aveva bisogno di provarlo, ma decisamente si è allontanata dalla sua glamorous comfort zone, per un’alternativa zona comfort.

Laura Somaini

Right after observing a minute of silence in honor of the 9/11 victims on its tenth memorial day, Victoria Beckham opens her first full-scale runway show at New York’s fashion week. Her next spring collection exhibits some of her notorious garments: over all, the well known hourglass dresses, which in their sophisticated looks came in a spectrum of black, blue and orange, along with her signature constructed frame bags.  But more than one innovative element was introduced. A shift towards a more daily woman, an interest for utility and sport. Buff grey nylon straps and D-rings over the day, and night, dresses, which come in a long body-embracing version. Still incredibly sexy and clingy, extremely structured and streamlined on the out and inside by Beckham’s meticulous and perfectionist fashion sense. And on with some short shifts embellished by insets with a horizontal sheer mesh stripe worn with – the all time first – flat sandals by the ex Spice Girl, in a black or white version. Comfort is perceptible by the athletic-looking rolled sleeves and the hoods of the outerwear in light electrical shades, accompanied by casual shoulder bags and oversize totes. Beckham’s not a beginner, she didn’t have to prove herself for that, but she definitely stepped out of her comfort zone, in favor of a comfortable zone.

Laura Somaini