Vivienne Westwood

Alice Signori
7 marzo 2015

Un perfetto mix-and-match di culture diverse si fonde in un’unica collezione nella sfilata autunno-inverno 2015/2016 di Vivienne Westwood.
Figure e abiti che richiamano le popolazioni autoctone peruviane si alternano a creazioni in crinolina degne di Worth (primo grande couturier della storia).
Grand défilé dei più svariati materiali, accostati ed abbinati con maestria: cachemire, nappa, flanella convivono amabilmente con broccato, seta e satin. La palette è giocosa: blu, nero e verde foresta sono alternati a oro, argento, rosso e viola.
Le spalle sono ampie e squadrate, ma gli abiti scivolano sul corpo creando una sensazione di fluidità e movimento. Look eccentrici, divertenti e paradossali, enfatizzati dal trucco teatrale e dai dettagli degni dell’haute couture. Una collezione ribelle, come d’obbligo per la maison, ma tremendamente attuale: un’ordinaria passeggiata per Carnaby Street.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10