Wolf Totem

Alice Signori
18 giugno 2017

Wild beauty: il debutto di Wolf Totem alla settimana della moda uomo milanese è una celebrazione del “bello”. La collezione primavera-estate 2018 del brand guidato dal direttore creativo Colin Jian si ispira all’architettura della popolazione KAM: una tribù cinese devota al culto della bellezza.

La linea, che da mitologia e antichità eredita storia e narrazione, è riletta in chiave contemporanea: draghi e serpenti ornano felpe e giacche; il lupo, animale simbolo del brand, è ritratto a fauci spalancate. Sartorialità italiana, minimalismo orientale ed estetica contemporanea fanno da fil rouge alle uscite che si stagliano con determinazione nel suggestivo sfondo del Teatro Vetra. Jumper oversize e chiodi smanicati si susseguono a cappotti long o midi dai tagli geometrici e regolari, mentre tonalità brillanti e punti luce schiariscono i total look più scuri ed underground.

Una sfilata al crocevia tra mondi ed ere differenti: lo stilista porta in scena la wild beauty di oggi, di ieri e di domani.