Motori

Smart Fourjoy: la gioia si fa in quattro

Davide Stefano
11 febbraio 2014

1032458_2035907_1240_991_smart-fourjoy_20140206_172935

Giovedì e Venerdì è avvenuta in grande stile, come di consueto, la presentazione del prototipo della nuova Smart Fourjoy da parte del gruppo Daimler.

Smart vuole infatti ritentarci. In questa occasione è stata creata un’auto talmente unica e speciale che è addirittura esposta al MoMA di New York.

1032444_2035865_1240_828_smart-fourjoy_20140206_170434

I designer di Smart hanno concepito qualcosa che, stilisticamente parlando, è un mix unico di forme tondeggianti e squadrate in totale armonia tra loro. Così i fari dal design futuristico, i cerchi in lega cromati da 19 pollici con profilo aggressivo, il dock per la connessione degli smartphone sul cruscotto, la strumentazione di bordo interamente digitale e addirittura portiere del tutto inesistenti si fondono in un amalgama avanguardistico.

1032443_2035862_1240_828_smart-fourjoy_20140206_170135

La Smart Fourjoy guadagna un metro rispetto sorella biposto, arrivando ad una lunghezza di quasi 3 metri e mezzo.

Maneggevole come la piccola sorella Smart, la Fourjoy si muove nelle città e nel circondario in silenzio e senza inquinare localmente; grazie al motore elettrico a magneti permanenti da 55 kW  adotta infatti l’architettura della Smart Fortwo Electric Drive. La batteria agli ioni di litio da 17,6 kWh si ricarica in un massimo di sette ore dalla presa di casa e in meno di un’ora con le colonnine di ricarica rapida oppure tramite una wallbox.

1032449_2035880_1240_828_smart-fourjoy_20140206_170911

Insomma, Smart mette in campo una macchina completamente rivoluzionaria, come già fece più di 15 anni fa con la Fortwo.

Davide Stefano


Potrebbe interessarti anche