Letteratura

Sorridi!

Marina Petruzio
11 ottobre 2015

SORRIDI

Sorridi! arriva dalla Polonia, per la collana I tradotti di Sinnos, una staffetta particolare dove il testimone che si passano un nutrito numero di animali è…un sorriso!
Da poco in libreria, segna il ritorno della coppia Przemyslaw Wechterowicz e Emilia Dziubak, autori degli orsi gentili di Chi vuole un abbraccio?.
Trasmettono buoni sentimenti la Signora Tinca, il colorato Macaone, il Castoro, la Signorina Lontra, Picchio e Volpacchiotto, Mister Cane, lo Scoiattolo e la Signora Orsa, un po’ vecchiotta e con le zampe gonfie, la schiena malandata eppure anche lei partecipa, vuole partecipare!, a questa marcia che li vede – chi più chi meno – sfrecciare per il bosco felici di sfoggiare – anche il Picchio, sì! – il loro più bel sorriso.
Quel sorriso che ci accompagna dalla prima pagina quando due occhi vispi e verdi, molto verdi, ci osservano dal fogliame, molto verde anche lui, dove autori e traduttrice, solo i loro nomi ovviamente, piegano in un accattivante sorriso…verde!
Colore che certo non manca negli albi di Przemyslaw e Emilia, declinato nei chiaroscuri di foglie vicine e lontane che incorniciano le illustrazioni a tutto campo delle pagine, come ad invitarci a guardare proprio lì, a non disperderci ma ad osservare la scena che si svolge davanti ai nostri occhi, solleticati da foglie e piccoli frutti, qualche bacca e teneri fiori di bosco.
E che scena! Un’esplosione di contagiosi sorrisi che i nostri maratoneti sono felicissimi di indossare, perché un sorriso donato rende felici anche noi, ci fa sentire leggeri, ci rende più semplici le mansioni quotidiane: è un regalo che l’altro ci offre spontaneamente guardandoci negli occhi ed è solo per noi! Quale meraviglia!

E il sorriso del Signor Castoro li batte proprio tutti, per serenità e livello di godimento personale: è proprio soddisfatto.

FullSizeRender

Sarà questo nuovo senso di felicità a fargli scorgere quel grosso mucchio di rami perfetti per la nuovissima diga che stava costruendo? Non lo sapremo mai. Ciò che invece scopriremo è che il Signor Castoro non verrà meno alla parola data, perché una promessa fatta è un patto d’onore e non si può disilludere; e dunque, prima di fermarsi, posare la sua pesante borsa della spesa e cominciar a raccogliere legni e tronchi, si preoccuperà di “passare” il suo sorriso a qualcun altro, magari anche di più veloce, perché nel bosco c’è una certa fretta.

Ma dove andranno tutti, correndo e passandosi un sorriso dolce e luminoso?

sorridi interni

Da una ranocchia, Ranocchietta, verde e triste che abita nel lago, lì dove crescono i pioppi.

È il sorriso della sua mamma che le vogliono portare, una mamma che pur lavorando ed essendo indaffaratissima a consigliare i formaggi più gustosi e profumati, raccontare quanto era buona la nuova marmellata di fragoline di bosco e a salutare calorosamente chiunque entrasse od uscisse dal suo negozio, ecco, non poteva dimenticare neppure per un attimo di essere una mamma e di sentire tutta la tristezza della sua piccola sola a casa.

Un gesto, un bel gesto, non costa veramente nulla e fa star bene in primo luogo chi lo fa. Donare un sorriso è un piccolo gesto che può modificare una giornata, i propri pensieri e trasformare la solitudine in un semicerchio di affetto, facendo sentire amata la persona che lo riceve e soddisfatti noi.

Perhè in fine dei conti un sorriso è un abbraccio!

Anche questo nuovo albo di Sinnos è stampato con le font Leggimi! e LEGGIMIPRIMA, appositamente studiate per agevolare la lettura e per permettere a tutti di diventare grandi lettori: il sorriso di Sinnos per tutti!

 

Sorridi!

Di Przemyslaw Wechterowicz illustrato da Emilia Dziubak

Tradotto: Aneta Kobylanska

Collana: I tradotti

Edito: Sinnos

Euro: 11,00.

Età di lettura: dai 4 anni.


Potrebbe interessarti anche